1. Tipi di olio di oliva (qualità, la composizione, le varietà di olive)

 

Il mondo dell'olio di oliva è ampio ed esteso, ci sono più di 250 diverse varietà di olive e innumerevoli tipi di olio. Abbiamo molte informazioni, ma non tutti sono a conoscenza.

Il settore dell'olio di oliva è un settore tradizionale e in rapida evoluzione, si crea sempre di più, la necessità di informare i consumatori del tipo di olio in tutto il mondo, con l'obiettivo di accrescere la loro conoscenza di olio d'oliva, i suoi usi in cucina, origine ed elaborazione.

tipos de aceite de oliva

Tipi di olio di oliva: Qualità

Dobbiamo tenere a mente che non tutti gli oli di oliva sono uguali, il processo di produzione è determinante per ottenere un olio di qualità.

Possiamo distinguere almeno quattro tipi di olio dal processo:

Olio Extravergine D'Oliva: Questo è l'olio di qualità superiore, questo olio è ottenuto dal frutto degli ulivi seguendo un processo meccanico in condizioni che non modificano l'olio. L'olio extra vergine di oliva ottenuto direttamente dalle olive raccolte nel punto di maturazione ottimale.

Pùo essere Monovarieteale (cioè una varietà di oliva per mantenere gli attributi nitide di ogni varietà) o Coupage (miscela di diverse varietà).

L'olio d'oliva per poter essere considerato extravergine deve soddisfare l'acidità, espressa in acido oleico, al massimo 0,8gr. per ogni 100g.


Olio di oliva Vergine: L’olio di oliva vergine, come extra, è interamente ottenuto dal succo di olive, ma per diversi motivi non possono presentare le stesse qualità che l'olio extra vergine di oliva.

Olio di oliva: Olio d'oliva è il risultato della miscela di oli di oliva raffinati e oli di oliva vergini, questo olio è adatto per cucinare ad alte temperature. L'olio di oliva raffinato deriva da olive difettosi o danneggiati che sono raffinati per rimediare i difetti, poi mescolato con un po 'di olio d'oliva per esaltarne il sapore.


Sansa di oliva: Questo olio è ottenuto dalla miscela di olio di oliva vergine e dell'olio di sansa raffinato. L'olio di sansa raffinato è semplicemente l'olio dai resti di ossa, pelle e polpa di oliva. Questo tipo di olio è adatto per la cucina dei fritti a temperature elevate e per fare salse, maionese, ecc...

qualità olio extravergine d'oliva

Tipi di olio: Composizione di olio extra vergine di oliva

Olio di oliva monovarietali: L’Olio di oliva monovarietale è uno che è stato preparato esclusivamente da una varietà di olive. Come ogni varietà ha un certo numero di caratteristiche e attributi diversi. L’olio di oliva della varietà ci permette di assaporare queste caratteristiche in modo più chiaro.

Olive di olive Miscela (Coupage): L’olio di oliva extra miscela (Coupage) è uno che è stato preparato da una miscela di diverse varietà di olive. La miscela di olio d’oliva è diventato un vero e proprio "arte", perché può dare risultati molto interessanti. Il fatto di mescolare diverse varietà di olio d'oliva modifica le caratteristiche e, a volte può rendere ancora più attraente per il consumatore che gli monovarietali.

Olio di olive ecologico: Questo tipo di olio è ottenuto da olive coltivate nel rispetto dell'ambiente e delle risorse naturali. Cioè senza l'utilizzo di prodotti chimici come pesticidi, fertilizzanti, minerali ecc. Generalmente è olio di oliva extra vergine.


Olio di ulivi antichi: Olio di Oliva Extra Vergine di Oliva Milenarios è un olio molto speciale ottenuto da ulivi che hanno vissuto più di mille anni.

In Spagna ci sono più di 4.500 alberi di ulivo, la maggior parte sono della varietà Farga. Un ulivo è considerato antico quando abbia una superficie di almeno 3,5 metri. Con questo possiamo imaginare le sue dimensione.

Tipi di olio di oliva: Varietà di oliva in Spagna:

Dobbiamo sapere che ci sono molte varietà e le denominazioni di origine diverse e ogni varietà ha un certo numero di caratteristiche particolari, che permette una moltitudine di oli diversi.

Ogni varietà viene adattata alle caratteristiche del suolo, dobbiamo tenere presente che le condizioni climatiche, geografiche e agronomiche influenzano pesantemente, portando un sapore particolare con ogni raccolto.

Di seguito elenchiamo le varietà e cercheremo di commentare le proprietà delle varietà principali.

varietà di olive olio d'oliva

Varietà di olive più utilizza te per fare l'olio d'oliva:

Arbequina:

Questa varietà è uno delle più conosciute, essendo originario di Alberca, Lleida, si trova soprattutto nella zona di Catalogna e Aragona. Negli ultimi anni si è diffuso ad altre zone di produzione in Spagna.

Grazie alle sue proprietà, l'Arbequina è la scelta ideale per le piantagioni intensive. Si tratta di una di olive di piccole dimensioni, sapore fruttato e delicato.

Si ottiene olio di olviva liscio, non piccante, non amaro e aroma di germogli verdi e foglie.

Caratteristiche organolettiche: - Acido oleico: 66,2%; Antiossidanti (polifenoli in ppm): 181,7 ppm.

Picual

È la varietà più prodotta di Spagna, essendo originaria di Andalusia. È considerata una delle più apprezzati per le sue proprietà culinarie e resistenza alle condizioni climatiche estreme ed ossidazione.

In questo intervallo si ottiene un olio denso di colore verde e sapore fruttato. Questo tipo di oliva ha un alto contenuto di acido oleico e antiossidanti naturali.

Caratteristiche organolettiche: - Acido oleico: 78,4%; Antiossidanti (polifenoli in ppm): 664,3ppm.

Hojiblanca: 

L'oliva Hojiblanca è tipico della provincia di Cordoba, Malaga e Siviglia. Questa varietà è molto apprezzata per la sua resistenza al freddo, alla siccità e la tolleranza a condizioni avverse.

Notevole il fatto che è una delle varietà con maggiore produttività poiché producono olive di dimiensioni maggiori e un ottimo rapporto "carne-ossa".


Di questa varietà si ottiene un olio d’oliva di colore dorato intenso,  ricco corpo leggero colore dorato dell'olio è ottenuta con sapori lieve di ortaggi, da questa varietà si ottiene alcuni degli oli extravergini di oliva di grande qualità, è adatto anche per le diete a basso contenuto di acidi grassi, ideale per insalate e pesce bianco.

Caratteristiche organolettiche: - Acido oleico: 76,1%; Antiossidanti (polifenoli in ppm): 187.3 ppm.

Cornicabra (chiamata anche: segale cornuta, ramona, pappagallo becco, osnal):

L’olio di Cornicabra si verifica soprattutto nella provincia di Ciudad Real, Toledo, Madrid, Cáceres e Badajoz. Queste regioni della Spagna hanno molti anni di esperienza in piantagioni tradizionali di coltivazione Cornicabra permettendo di avere grande cura nel processo di estrazione dell'olio.

Si ottiene un sapore intenso e fruttato ad alto contenuto di acido oleico, antiossidanti e polifenoli.

Caratteristiche organolettiche: - Acido oleico: 77,1%; Antiossidanti (polifenoli in ppm): 464 ppm.

Manzanilla cacereña:

Questa varietà produce olive di grandi dimensioni molto apprezzate per le caratteristiche organolettiche. Si verifica soprattutto nella provincia di Cáceres, Badajoz, Salamanca e Avila, raggiungendo alcune aree del Portogallo dove è conosciuto come "Negrinha e azeitera".

Si ottiene un olio amaro e sapore piccante di colore verdastro. Per molti è considerata una delle migliori varietà, ottenendo anche alcuni dei più prestigiosi oli extra vergini di oliva provenienti dalla Spagna.


Caratteristiche organolettiche: oleico -Hydrocyanic: 70,6%; Antiossidanti (polifenoli in ppm): 393,7ppm.

Altre varietà coltivate in Spagna

Picudo:

La varietà “Picudo” coltivata soprattutto nelle province di Malaga, Granada, Jaen e Cordoba. Gli ulivi sono caratterizzati da grandi e densi rami molto fruttuosi.

L'olio ottenuto da questi alberi è come l'erba verde e un gusto fruttato intenso. Caratteristiche organolettiche: oleico -Hydrocyanic: 63.87; - Antiossidanti (Polifenoli in ppm): 259 ppm.


Blanqueta:

Questa varietà è coltivata nelle regioni settentrionali di Alicante, si caratterizza per essere di aroma fruttato, amaro e leggermente piccante.

Caratteristiche organolettiche: - Acido oleico: 56,9%; Antiossidanti (polifenoli in ppm): 293,7 ppm.

otras variedades aceituna aceite oliva

 

Empeltre:

Tipica di Aragona e Baleari, questa oliva è allungata e leggermente asimmetrica, produce un olio fruttato molto aromatico e dolce.

Caratteristiche organolettiche: - Acido oleico: 69,6%; Antiossidanti (polifenoli in ppm): 420,7 ppm.

Lechin Siviglia:

Questa varietà viene coltivata soprattutto nelle province di Siviglia Cordoba, Malaga, Huelva e Cadice. L’ulivo è caratterizzato come un tipo di albero grande.

Caratteristiche organolettiche: - Acido oleico: 69,2%; Antiossidanti (polifenoli in ppm): 445,3 ppm.

Verdial de Huevar:

Questa varietà è coltivata soprattutto nella provincia di Badajoz, Extremadura e Portogallo. È considerata una varietà altamente resistente alla siccità produce grandi frutti con cui si possono produrre sia olio d’oliva come olive da tavola.

Caratteristiche organolettiche: - L'acido oleico: 72,7%.

Farga:

Questa varietà è originaria del nord Castellón ed è coltivato anche nella provincia di Teruel e Tarragona. L'oliva in questione ha un colore verde-oro con un aroma fruttato intenso e un sapore leggermente dolce con note amare.

Caratteristiche organolettiche: - L'acido oleico: 70,5%.

2. Come acquistare olio extravergine di oliva su Internet?




Userò l'olio di oliva per…

La prima cosa a cui pensare quando si acquista l'olio di oliva in linea è l'uso che daremo. A seconda che si vuole consumare freddo o per cucinare, compriamo un tipo di olio d'oliva o di un altro.


Per cucinare consigliamo di utilizzare olio d'oliva come questo sopporta più alte temperature e aggiunge sapore agli alimenti.

Se è per il condimento per l'insalate, stufati, pesce o carpaccio, consigliamo di utilizzare l'olio extra vergine di oliva che è stato ottenuto esclusivamente con mezzi meccanici a freddo. È molto importante che i processi di estrazione non causano alterazione dell'olio.

 

Mi piace l’olio di oliva con sapore…

Ci sono molti oli diversi, e ciascuno ha una serie di caratteristiche e proprietà. È importante sapere che tipo di olio d’oliva stiamo cercando.

Vi preghiamo di contattarci e noi possiamo consigliarvi l'olio più adatto per l'occasione. Ad esempio, gli oli Picual tendono ad essere più forte, fruttato e intenso. Mentre gli oli Arbequina sono più adatti per gli amanti dei sapori morbidi e meno piccanti.

Il miglior olio di oliva è nella zona di...

La Spagna è un paese con una lunga tradizione come produttore di olio d'oliva in quasi tutte le regioni della Spagna. Un ottimo olio d'oliva è prodotto ed è difficile stabilire quale sia la migliore zona di produzione.

Voglio un recipiente tipo…

Ci sono molti modi per confezionare l'olio extra vergine di oliva, i migliori oli d’oliva sono solitamente in bottiglie di vetro. Ma anche noi possiamo trovare ottimi oli di oliva confezionato in lattine o in bottiglie di plastica.

L’olio di oliva di massima qualità non dovrebbe essere sposto alla luce. Per questo, la maggior parte dei pacchetti sono di vetro scuro o opaco.

come usare l'olio d'oliva

tipi di imballaggio di olio d'oliva

3. Zone di produzione di olivo di oliva 

Zone di produzione in Spagna:

C'è una lunga tradizione di produzione di olio di oliva in Spagna, siamo il paese con la più alta produzione di olio di oliva al mondo, il nostro paese produce circa il 35% di olio di oliva mondiale.

L'olio di oliva è un prodotto fortemente radicato nella cultura spagnola, il succo di oliva è prodotto in quasi tutta la penisola iberica.

Evidenziamo Andalucía dove si produce circa il 70% di olio di oliva del paese. Per garantire la qualità dell'olio di oliva spagnolo ci sono 32 Denominazioni di Origine Protette.

Alcune delle più notevole DOP di Spagna:

-Olio Extravergine di oliva D.O. Sierra de Cazorla:

In questa zona la varietà Picual è predominante, questa DO è caratterizzata per produrre olio extravergine di alta qualità con una elevata presenza di antiossidanti naturali e alta stabilità.


- Olio Extravergine di oliva D.O. Sierra de Segura: Gli ulivi della OD Sierra de Segura sono per lo più Picual e sono presenti anche le varietà Verdala, reali e Manzanillo. Questa D.O. è nota per il suo acido oleico e ricca di vitamine che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari.

-Olio extravergine di oliva D.O. Sierra Mágina: Questo olio d'oliva viene per lo più della varietà Picual, essendo la varietà più importante della provincia di Jaén. Oli di questa denominazione di origine sono caratterizzati da elevata stabilità con un gusto fruttato e leggermente amaro.



- Olio extravergine di oliva D.O. Campo de Calatrava: Questo olio extra vergine di oliva è ottenuto dalla Cornicabra e Picual mantenendo il sapore tipico della varietà.

La zona di produzione di questo D.O. si trova tra Toledo e Jaén, di queste terre escono alcuni degli oli extravergini d’oliva di tutto il mondo di più di alta qualità.



- Olio extravergine di oliva D.O. Terra Alta: olio extravergine di oliva di questo DO è tipico della zona di Tarragona e proviene principalmente da Empeltre e anche altre varietà come Arbequina, Morruda e Forge.



- Olio extravergine di oliva D.O. Sierra de Cádiz: Si ottiene principalmente dalla varietà di ulivo Lechin, seguito da varietà Verdial, Hojiblanca, Alameña, Manzanilla e Arbequina. Gli oli d'oliva della zona hanno un profumo intenso e sapore fruttato.


- Olio extravergine di oliva D.O. Olio di oliva del Bajo Aragón: questo olio di oliva si elabora nel nord de Teruel e Zaragoza. È composto principalmente da Empeltre e Arbequina. Olio di oliva Bajo Aragón è caratterizzato da un colore giallo dorato attraente e piacevole sapore intenso.



- Olio extravergine di oliva D.O. Antequera: Olio d'oliva DO Antequera è prodotto principalmente dal Hojiblanca, questa DO è ampiamente estesa, è una delle più grande in Spagna. Olio di oliva ottenuto è equilibrato e leggero, oltre ad essere ricco di vitamina E e tocoferoli.

 - Olio extravergine di oliva D.O. Siurana: Questo olio extra vergine di oliva proviene principalmente da olive Arbequina, ma anche altre varietà come il "Royal" o "Morrut"

La DO Siurana ha un odore gradevole con un tocco della zona di produzione, il risultato è un olio giallo-verdastro con un sapore leggermente fruttato e persistente.



- Olio extravergine di oliva D.O. Les Garrigues: Questo olio extra vergine di oliva è ottenuto dalla Arbequina e Verdial. Le olive provengono dalla provincia di Lleida e l'olio ottenuto è verdastro, tocchi leggermente speziato.

aree di produzione di olio d'oliva spagna

aree di produzione olio spagna

Zone di produzzione in Spagna

 

Da notare che circa il 90% della produzione mondiale è concentrata nel bacino del Mediterraneo. La maggior parte della produzione mondiale si divide tra la Spagna, l'Italia, la Grecia, il Portogallo e la Francia.

Le caratteristiche principali di questi paesi produttori:


Olio di oliva in España: In Spagna c’è una lunga tradizione di produzione di petrolio, siamo il più grande produttore del paese di olio d'oliva al mondo, nel nostro Paese si verifica circa il 35% di olio di oliva mondiale.

L'olio d'oliva è fortemente radicato nella cultura spagnola e un prodotto della cucina spagnola.


Olio di oliva in Italia: Italia è il secondo prodottore di olio d’oliva nel mondo, dopo la Spagna. Da segnalare anche che l'Italia è stata a lungo commercializzando questo prodotto all'estero. Sono anche il primo esportatore di olio d'oliva confezionato. Le province produttrici più importanti in Italia sono Puglia, Calabria, Sicilia e Toscana.

Olio di oliva in Grecia: Grecia può essere considerato il terzo più grande produttore di petrolio. La coltivazione dell'olivo si estende sostanzialmente in tutto il paese, ma è possibile evidenziare la regione del Peloponneso e Creta, conosciuta anche come l'isola degli ulivi. Le principali varietà coltivate in Grecia sono "Koroneiki" e "Adramitini".


Olio di oliva in Portogallo: Sebbene non è un paese mediterraneo, Portogallo ha diverse regioni adatte per le la coltivazione degli ulivi, questo paese è considerato il quarto produttore europeo di olio di oliva e la sua produzione aumenta progressivamente.

Olio di oliva in Francia:  La Francia è il quinto più grande produttore dell'Unione europea e il settimo al mondo. La produzione è concentrata nella regione di Midi e le principali varietà sono Picholine, il Bouteillan e Tanche.

aree di produzione olive europa

Zone di produzione nel resto del mondo

Produzione in Tunisia:L'olio d'oliva è un settore importante in l’agricoltura tunisina, questo paese ha una grande area di ulivi. Le principali varietà coltivate in Tunisia sono Chetoui e Chemlali di Sfax, il suo olio d’oliva è molto fruttato, morbido e ricco di polifenoli, dandogli un sapore relativamente amaro.


Produzione in Turchia: Turchia è il sesto più grande produttore di olio d'oliva, la grande maggioranza delle colture sono nelle fasce costiere. Questo paese ha aumentato la produzione negli ultimi anni e continua così. In Turchia ci sono più di 20 varietà diverse di cui la maggior parte provengono da paesi come la Spagna e l'Italia.

Produzione in Marocco: Marocco è un’altro dei grandi produttori, questo paese ha quasi la metà della popolazione attiva nel settore agricolo, e ha messo a punto diverse strategie di sviluppo per modernizzare questo settore. Le principali varietà sono la Picholine marroquí, Meslala, Haouzia e Manzanilla.

Produzione negli Stati Uniti: Gli Stati Uniti è un paese principalemente olio d'oliva importatore, questo è perché il loro consumo supera notevolmente la sua produzione.

La zona di produzione degli Stati Uniti più notevole è California, dove crescono circa 5 milioni di ulivi, le principali varietà sono Ascolana, Mission, Manzanilla, Sevillana e Arbequina.

Produzione in Australia: l'Australia produce anche olio d'oliva, i produttori australiani sono specializzati nello sviluppo di oli d'oliva vergini scommettendo sulla qualità dei loro oli d’oliva. Le principali zone di produzione si trovano nel New South Wales. Alcune delle varietà più coltivate sono Arbequina, Barnea, Coratina, Hojiblanca, Kalamata, Picual e Manzanilla.


Produzione in Argentina: Argentina si trova in decimo posto come produttore mondiale di olio d’oliva. La produzione l'Argentina ha una tendenza crescente incorporando la tecnologia moderna. Le principali regioni di coltivazione in Argentina sono Catamarca, Mendoza, San Juan, Córdoba, La Rioja e Buenos Aires. Le varietà che predominano in queste regioni sono Manzanilla, Empeltre, Picual e Arbequina.

Produzione in Cina: China è l’ultimo paese che  que è stato incorporato nella produzione di olio d'oliva, anche se hanno più di 40 anni dedicati alla fabbricazione di questo prodotto. È noto che la Cina importa circa il 99% di olio di oliva consumato, cosa che  spiega il suo grande interesse ad essere un produttore di questo prodotto. Le principali regioni di produzione in Cina sono Shaanxi, Sichuan e Gansu, la varietà più coltivata è la Arbequina grazie alla sua resistenza al freddo, ma anche altre varietà come Daphonella e Mastoidis. 

aree di produzione di olive mondiali

4. Processo produttivo dell'olio di oliva. La Almazara (mulino)
 

In primo luogo abbiamo che introdurre il concetto di Almazara. La Almazara (mulino) è dove viene schiacciato e si produce l’olio di olive. Questa parola deriva dall’ arabo e significa "Luogo per spremere".

Esistono varie tecniche per la spremitura delle olive, la più comune è il mulino di olio d’oliva, ma possiamo identificare diversi sistemi per l'estrazione.

Sistemi tradizionali di oggi sono stati sostituiti da meccanismi automatici che semplificano questo compito.

Il processo di estrazione che viene seguita in ogni Almazara può variare a seconda delle tecniche di utilizzo, ma in generale i passi sono:

Raccolto: 

Il processo di raccolta prevede la raccolta delle olive dagli alberi, esistono diversi processi di raccolta. Si cerca sempre un metodo di raccolta che non danneggia gli ulivi e olive.

La raccolta a mano è il metodo tradizionale, questo metodo è ottimale, perché non ci sono danni per gli ulivi di qualsiasi tipo, l'unico inconveniente è il suo elevato costo. Per questo, il sistema di raccolta a mano viene utilizzato ogni volta di meno.

Il Vareo è un altro sistema di raccolta a mano che è anche utilizzato sempre di meno, il sistema consiste nell'utilizzo di un lungo bastone con cui i rami di ulivo vengono colpite far cadere le olive.

Uno dei principali inconvenienti di questo sistema in aggiunta al suo costo elevato è il danno causato alle ulivi. Nella maggior parte dei casi soffrono rami spezzati e boccioli che avrebbero dato olive la prossima stagione.


La raccolta con macchina vibrante è stata imposta negli ultimi anni, questo sistema funziona con un trattore agricolo che spesso opera autonomamente. Queste macchine agiscono sul tronco o il ramo di ulivo per far cadere le olive a causa della vibrazione. Questo sistema è il più interamente utilizzato oggi perché riduce sia i costi di raccolta e danni all'albero.  


Ricezione:

Nella “almazara” tutte le olive raccolte dagli alberi vengono ricevuti, in primo luogo si tratta di controllo di qualità in cui vengono separati le olive difettose. Le olive difettose non possono essere usate per l’elaborazione di olio extravergine d’oliva.

Pulizia
Le olive devono essere lavati per rimuovere i detriti, come polvere, fango, ecc... Per la pulizia usano ventilatori di aria o getti acqua.

Triturazione:

Consiste essenzialmente in triturare le olive per separare la parte carnosa, il risultato è una massa (pasta) dal quale successivamente si ricava l'olio.

Tale processo deve essere effettuato entro 48 ore per evitare la fermentazione prematura delle olive.

Tanto tempo fa, erano utilizzati mulini di pietra per la macinazione. Ci sono vari tipi di mulini, il più tradizionale è la la macinazione  con pietra, guidate da animali.

Oggi questi metodi sono stati sostituiti da mulini di macinazione automatici che aumentano notevolmente la redditività di questa attività.  



La Estrazione

Una volta ottenuta la massa risultante dalla macinazione, le gocce di olio vengono rimossi da un frullatore. Possiamo trovare diverse tecniche per l'estrazione dell'olio di oliva vergine, senza aggiungere di sostanze chimiche o di calore.


- Estrazione per pressione :

Si tratta del metodo classico, che separa il mosto d'olio dalle sanse attraverso una filtrazione per effetto di una pressione. La pressione si attua in un pressa idraulica aperta disponendo la pasta d'olio su strati sottili alternati a diaframmi filtranti in una torre carrellata.


-Extracción por centrifugación: Il sistema più utilizzato a livello mondiale.  La pasta d'olio è sottoposta ad una centrifugazione in un tamburo conico ruotante ad asse orizzontale (detto comunemente decanter). La centrifugazione opera in genere ad una velocità di rotazione di 3000-3500 giri al minuto. Per effetto del differente peso specifico la centrifugazione separa 2 o 3 fasi.

 

In entrambi metodi si ottiene una polpa che è ancora ricca di olio, queste paste sono conosciute con il nome di sansa e sono spremute più volte per ottenere oli di qualità diverse.

lavorazione dell'olio

Lavorazione dell'olio d'oliva

5.   Storia. L'origine dell'oro verde

L’ulivo, albero millenario

L’ulivo è un particolare albero, simbolo di pace e di vita in molte culture.

Questo albero ei suoi frutti sono stati molto apprezzati nel corso della storia per le sue qualità terapeutiche e culinarie.  L'ulivo può diventare un albero antico e acquisire misure eccezionali che possono superare i 10 metri di altezza e 8 metri di diametro. Nei tempi antichi l’olio di oliva utilizzato per la produzione di cosmetici e per il trattamento di varie malattie. 

Fonti di elaborazione di olio di oliva

La storia di date di olio d'oliva torna a tempi antichi, si sospetta che il loro origine era nella costa levantina del Mediterraneo.

Il suo uso è nata da estrazioni petrolifere di olive selvaggi.  le prime piantagioni di ulivi risalgono al II secolo a.C. con la conquista di Creta.

L'olio di oliva in Grecia e Roma

L'olivo ha sempre svolto un ruolo importante nella cultura greca. Sono state tróvate poesie  citando questo prezioso "oro liquido", insieme ad altri documenti che dimostrano che l'olio di oliva ha sempre avuto un ruolo importante nella civiltà.

L'uso di olio d'oliva si diffuse rapidamente attraverso i commercianti a quasi tutte le regioni del Mediterraneo.

La produzione e il consumo di olio d'oliva è diventato rapidamente una delle principali attività nella penisola iberica meridionale, questa zona diventerà presto una delle principali zone di produzione dell'olio d'oliva a livello mondiale.  Con l'impero romano il commercio di olio d'oliva cresce considerevolmente, con la prominenza di Andalusia come produttore di olio di oliva. 

 

6. Come fare la degustazione?


È molto consigliabile seguire una serie di linee guida / tecniche per raggiungere buona degustazione. Il primo problema che dobbiamo risolvere è quello di avere le condizioni ottimali per l'analisi sensoriale efficace. Per fare una buona degustazione dobbiamo cogliere le ore di lavoro ottimali in cui i sensi sono più raffinati. Ci sono diversi studi che dimostrano che i tempi migliori per una degustazione sono al mattino, prima di colazione.


In più ci sono una serie di considerazioni da tenere a mente prima di iniziare la degustazione:
-Evitare di fumare almeno 30 minuti prima della degustazione

- Non mangiare almeno un'ora prima dell'assaggio

- Evitare l'uso di qualsiasi tipo di cosmetici, profumi o sapone odori che possono falsare la degustazione.

 - In condizioni fisiologiche e psicologiche perfette. Questo vuol dire non è essere malati o con raffreddore.

- In un luogo appartato, evitando ogni sorta di rumori e odori esterni. 

Quando facciamo la degustazione, riempire piccoli contenitori con circa 15 ml di olio d'oliva. La temperatura dell'olio deve essere di circa 28 ° C. Per raggiungere questa temperatura, strofinare il vetro con il palmo della mano per alcuni minuti per trasmettere calore corpóreo.

Una volta che abbiamo iniziato degustazione, odore di olio per prendere una prima impressione generale. Dopo una breve pausa si procede ad annusare di nuovo, questa volta in modo continuo e inframmezzando brevi respiri con altri respiri più profondi e più a lungo.

Il passo successivo è quello di prendere un piccolo sorso di olio e assaggiare i sapori e le sfumature di olio.

Tra degustazioni e degustazione è consigliabile fare brevi pause. 



come degustare l'olio d'oliva

7. Come conservare l'olio extra vergine di oliva?

Principalmente troviamo tre situazioni problematiche:

- L'esposizione diretta alla luce: I raggi ultravioletti della luce degradano le proprietà, una lunga esposizione diretta alla luce può causare danni del tutto evitabili. Per questo motivo la maggior parte dei contenitori sono opache.


-Il contatto con l'ossigeno: Il contatto con l'ossigeno degrada gradualmente proprietà dell'olio,  per questo motivo non dovrebbe essere lasciata aperta durante troppo tempo. 

- Il calore: Il calore eccessivo può degradare proprietà dell'olio. Per questo dobbiamo conservare le bottiglie di olio in un luogo fresco e buio.

8. Salute e olio di oliva

 

L'olio extra vergine di oliva è un alimento che ha molte proprietà benefiche per la salute.

Queste proprietà appaiono solo in olio extra vergine di oliva, perché è l'unico tipo di olio ottenuto dal frutto degli ulivi a seguito di un processo meccanico senza alterare l'olio, mantenendo intatte tutte le caratteristiche dell'olio di oliva


L'olio extra vergine di oliva è uno dei grandi segreti della dieta mediterránea. I professionisti alimentari lo considerano come parte di una dieta sana e sostenibile.


Professionisti medici e di ricerca dicono che l'ingestione di olio extra vergine di oliva può essere utile per:

- Problemi di colesterolo: Un consumo regolare di olio extravergine d'oliva aiuta a regolare i livelli di colesterolo, la presenza di acidi grassi insaturi aiuta a regolare i livelli di colesterolo e prevenire le malattie cardiovascolari.

- Prevenzione del diabete: È stato dimostrato che una dieta ricca di olio extra vergine di oliva abbassa i livelli di glucosio e trigliceridi nel sangue. Ridurre il rischio di diabete
 
- Trattare con problemi di ipertensione: Un consumo regolare di olio extravergine d'oliva aiuta a ridurre l'ipertensione dovuto alla elevata presenza di polifenoli e acido oleico. 

- Aiuta migliorare la funzione digestiva: Il consumo di olio promuove la funzione digestiva poiché agisce come stimolante aiutando l'organismo a produrre una buona digestione. Il grasso dell’olio di oliva sono meglio tollerati dal corpo umano, riduce l'acidità gastrica e protegge contro le ulcere.


- Promuove la crescita ossea: Il consumo regolare di olio d'oliva contribuisce ad un migliore assorbimento di micronutrienti liposolubili come la vitamina A e D, promuovendo la crescita ossea aiutando a prevenire malattie come l'osteoporosi.

- Ridurre il rischio di artrite e alcuni tipi di cancro: Un consumo equilibrato e regolare di olio extravergine d'oliva aiuta a ridurre il rischio di artrite e alcuni tipi di cancro, grazie alla presenza di antiossidanti naturali.

- Lo sviluppo del cervello: Il consumo regolare di olio extra vergine di oliva, grazie alla sua elevata presenza di polifenoli, favorisce la creazione delle membrane cellulari, che contribuisce a conservare la memoria migliore.

- Antiossidante naturale: Le proprietà contenenti olio extra vergine di oliva, lo fanno agire come un antiossidante naturale.

-Idratante naturale: L'olio d'oliva è stato utilizzato per molti anni anche come un idratante naturale.

Il mondo della cosmetica ha saputo sfruttare le proprietà di questo prezioso liquido creando molte creme, lozioni e saponi.

9.  Abbinamenti di l’olio di oliva


L'olio extra vergine di oliva ha una varietà di opportunità può essere perfettamente combinato con molti alimenti come condimento in salse, alla griglia e fritti. Gli usi sono molteplici, alcuni di questi usi sono più adatti di altri per mantenere e migliorare le proprietà e le sfumature.

Come utilizzare l’olio di oliva in cucina?

Crudo: In Spagna e in molti paesi del Mediterraneo è il più diffuso, quindi il sapore di questo prezioso "oro liquido" è conservato.

L'olio extra vergine di oliva è il più usato su caldo, perché è il modo migliore per preservare le proprietà e l'aroma, Extra è ideale per condire insalate, condire verdure, per carpaccio e panini di salumi, ecc.

Olio per cucinare e friggere:

Per cottura e frittura il suo utilizzo è molto diffuso in Spagna, un paese con una lunga tradizione di coltivazione e consumo di questo prezioso liquido.

Il suo uso si è diffuso in quasi tutto il mondo in cui è sempre più utilizzato per la cottura e frittura.


L'olio extra vergine di oliva è uno dei grassi vegetali più stabili quando è sottoposto a temperature elevate, quindi è l'ideale per la frittura o la cottura, migliorando le qualità culinarie dei piatti, anche fornisce aroma e gusto, è anche molto più sano di altri oli vegetali.

La temperatura ottimale di cottura è tra 160-200 gradi, a questa temperatura dell'olio mantiene la maggior parte delle proprietà e aroma formando uno strato d'oro e croccante intorno al cibo che può meglio preservarne le sostanze nutritive.

usa la cucina dell'olio d'oliva

Particolarità di ogni varietà di l’olio di oliva

Oggi ci sono molte varietà di olive da cui è possibile estrarre l'olio d'oliva, ogni varietà e la regione ha un certo numero di caratteristiche uniche.

Analizzeremo le caratteristiche dei 3 più importanti e più comune nel mondo:

Olio extra vergine di oliva monovarietale Arbequina: Olio di oliva vergine extra leggero, dolce, di consistenza delicata con sapori morbidi. Si consiglia di utilizzare questo olio in piatti di verdure e pesce, aggiunge un sapore unico, ma non copre gli altri sapori.

 
Olio extra vergine di oliva monovarietale Cornicabra: La varietà Cornicabra è un olio di grande carattere, sapore fruttato di foglie verde, mandorle e pomodoro. Questo sapore intenso e fruttato, lo rende un condimento ideale per insalate, verdure alla griglia e pane tostato.


Olio extra vergine di oliva monovarietale Picual: Olio di oliva unico per essere stato il più ricco di acido oleico e antiossidanti naturali. L'olio ottenuto dalla varietà Picual è noto per essere un olio di oliva con forte personalità, leggermente piccante e amaro, con sapori che ricordano l'erba appena tagliata, il legno e le banane.

Caratteristiche speciale dell’olio di oliva

 

L'olio di oliva galleggia sull'acqua perché la sua densità è inferiore a quella dell'acqua, ciò è dovuto alla differenza di polarità di entrambi fluidi.

È un errore pensare che gli oli di acidità più basse hanno sapori morbidi e oli con acidità più alta,  sapori forti.

Un olio di bassa acidità non deve essere più dolce che uno con una elevata acidità, l'acidità è semplicemente un parametro utilizzato per catalogare i diversi oli extravergine di oliva.

L'olio di frittura non fa ingrassare di meno che quello crudo. Fanno ingrassare lo stesso, qualsiasi sia la forma di mangiarlo.

Ma è ver che il suo consumo crudo è più sano perché mantiene le proprietà, mentre se è fritto oltre 170 gradi possono perdere alcune delle loro sostanze nutritive.

10. Fatti su l’olio di oliva

 

Dal colore è possibile desumere la qualità?

Al momento dell'acquisto di olio extravergine di oliva non dobbiamo essere guidati dal colore dell'olio, poiché non c’ è una varietà di olive e quindi il colore dell'olio di oliva è diverso a seconda della varietà e maturazione dei frutti.

Se cerchiamo di garantire una certa qualità è meglio leggere attentamente le etichette sulle bottiglie e / o domandare alle persone a carico per cercare di rispondere ad alcune domande molto semplici:

- È davvero un olio extra vergine 100%?
- È confezionato in una bottiglia scura per proteggerlo dalla luce solare diretta?
- Le bottiglie sono esposte alla luce solare diretta o ad alte temperature?

- Ha data di scadenza?

curiosità olio d'oliva

Qual è l'indice di acidità?

Tecnica utilizzata per catalogare gli oli extravergini di oliva secondo l’indice di acidità in grammi per ogni 100 gr. di olio. L'acidità ha nulla a che fare con l’intensità o sapore dell'olio.

Questo indice viene utilizzato per osservare la presenza naturale di acidità nei grassi dell’olio, generalmente la presenza di acido nell'olio appare con la maturazione delle olive

generalmente la presencia de ácido en el aciete aparece como consecuencia de la maduración de la aceituna y por consecuente con la maduración del aceite. Quindi possiamo dire che un basso grado di acidità è indice della freschezza e giovinezza dell'olio quindi sinonimo di qualità.

Per essere considerato extravergine deve soddisfare l’acidità, espressa in acido oleico, massimo 0,8gr. per 100g.

Perché l'olio e acqua non si mescolano?

L'olio di oliva galleggia sull'acqua perché la sua densità è inferiore a quella dell'acqua, ciò è dovuto alla differenza di polarità di entrambi i fluidi. Solo quando la sostanza è costituito da atomi e molecole con carica elettrica simile possono essere miscelati.