Paprika de la Vera La Dalia, sapore di Estremadura 

1. Cosa è la paprika La Dalia?  

2. Tipi di paprika rosso

3. Varietà di paprika rosso

4. La  Dalia: Cento anni di storia e tradizione di paprika La Vera

5. Come è fatta la paprika de la Vera La Dalia?

6. Producción en la comarca de la Vera, Cáceres, Extremadura: El mejor pimentón

                 - Denominazione di Origine della paprika de la Vera

                 - Museo di paprika Jaraíz de la Vera

7. Acquistare paprika dolce o piccante de la Vera La Dalia su Internet

8. Propietà della paprika de la Vera La Dalia

9. La paprika in Spagna

10.  Origine della paprika

                  - La paprika ungherese
11. Varietà di peperoni rossi

12. Tipi di peperoni in tutto il mondo

13. Ricette con paprika de la Vera La Dalia

                  - Filetto in salsa rossa
                  - Tagliatelle con salsa di Paprika
                  - Salmagundi di frutti di mare della Galizia
                  - Uova Roquefort
                  - Riso alla bandiera

1-     Cosa è la paprika La Dalia?

 

Paprika de la Vera La Dalia è un prodotto estesso in tutto il mondo e, a seconda della zona, Cosa è la paprika La Dalia?si chiama di un modo o altro: pepe, paprika, peperoncino, ají, chili. Di colore rosso sapore e distintivo, è un condimento a base di essiccazione e macinazione di alcune varietà di peperoni rossi. È ingrediente essenziale in varietà di piatti, come la paella, patate riojanas, il polpo gallego, patate piccanti e chorizo. Anche in altre cucine si usa tanto, come nelle cucine ungherese. India e Cina sono attualmente i principali esportatori di questo prodotto in tutto il mondo. Grazie ai progressi nella manipolazione genetica, le varietà di arancio, giallo e biancastri vengono raggiunti.

La paprika è distinta da qualsiasi altra varietà della regione, e anche nel mondo, per il caratteristico aroma affumicato sprigionato a causa del processo di essiccazione dal fumo di quercia o rovere nei mesi di ottobre e novembre nella regione di Vera, Caceres, Extremadura. 

 

2-     Tipi di paprika rosso

Ci sono principalmente quattro tipi di paprica, classificati per il loro sapore e la provenienza:

* Paprika, condimento in polvere chiamato anche peperoni rossi, aji o paprika.Tipi di paprika rosso

* Paprika, noto anche con i nomi di peperoncino, peperoncino rosso, pepe, paprica, il frutto della pianta annuum Capsicum.

* Paprika di Murcia, peperoni della varietà "Ball" e denominazione di origine.

* Paprika de la Vera, dalle varietà Ocales, Jaranda, Jariza, Jeromín e Bola, con denominazione di origine. 

 

3-     Varietà di paprika rosso

Ci sono tre notevoli varietà:Varietà di paprika rosso

* Paprika dolce: senza essere piccante.

* Paprika piccante: sapore caratteristico e anche piccante in vari gradi.

* Paprika agrodolce: Dalla varietà Jariza di Jaraiz de la Vera (Cáceres), dove è cresciuto. Con la miscela di questi due si può ottenere una varietà di paprica dolce-amara. 

 

 

4-     La  Dalia: Cento anni di storia e tradizione di paprika La Vera

 

La paprika La Dalia De la Vera, un prodotto davvero unico dal nord di Caceres, la cui fama trascende i confini, è un prodotto apprezzato dai palati più esigenti di tutto il mondo. Coperto per una delle aziende più antiche della regione Verata oltre 100 anni nel mercato.La Dalia: Cento anni di storia e tradizione di paprika La Vera

Nel 1913, Valeriano Hernandez, figlio di un poliziotto, ha iniziato l'attività di paprika. Un imprenditore che ha iniziato l'acquisto di paprika ai agricoltori che poi era macinano nei mulini tradizionali. E nel 1916 si è aggiudicata la medaglia d'oro nel Salone Internazionale di Barcellona per la sua paprika piccante, è stato quando ha deciso di cercare un marchio ed è come ha fatto 'Dalia', un nome che risale alle origini della famiglia: Valeriano Hernandez ha chiesto alla sua futura moglie di sposarlo, con una dalia.

Nel 1920, Valeriano fondò la prima fabbrica di paprika, una delle prime della regione. Da allora questa paprika rossa diventa un modo di vita per la sua famiglia. Anno dopo anno, il peperoncino seccato al fumo di legno  entra nella fabbrica dove è macinato e confezionato, e anno dopo anno l'abilità si tramanda di padre in figlio.

Negli anni '50 il gusto di paprika raggiunge le tavole delle Filippine, Argentina e Inghilterra. La Dalia: Cento anni di storia e tradizione di paprika La VeraUn'espansione in cui i discendenti hanno continuato a lavorare. La Dalia attualmente esporta in circa 20/25 paesi in tutto il mondo, in quattro continenti.

Nel corso degli anni, questa fabbrica di polvere rosso ha cambiato posizione e si è adattata ai tempi, ma continua producendo paprika a secondo i metodi tradizionali. Continua a lavorare con i mulini che sono stati acquisiti nel 1920, cambiando il suo sistema di alimentazione in modo che possano funzionare con energia elettrica. Con grande cura, dal momento che un secolo e quattro generazioni hanno lavorato la paprika per portare il tradizionale gusto affumicato di La Vera alle tavole di mezzo mondo. 

 La Dalia: Cento anni di storia e tradizione di paprika La Vera

5-     Come è fatta la paprika de la Vera La Dalia?

La paprika La Dalia è eseguita da un eccezionale processo, diverso da quello utilizzato in altre zone di produzione per fare paprika. Selezionati con cura, i peperocini subiscono il processo di essiccazione tradizionale de la Vera. Per la disidratazione perfetta di questo frutto, il legno di quercia o rovere fornisce il calore necessario.Come è fatta la paprika de la Vera La Dalia?

Un processo che prende tra i dieci ei quindici giorni, durante i quali mani esperte capovolgono saggiamente peperoni per ottenere il perfetto grado di asciugatura. Questo sistema di asciugatura tradizionale è necessario per acquistare tre caratteristiche essenziale di questa paprika, aroma, sapore e stabilità cromática, che lo differenziano da altri, e lo rendono unico.

Il passo successivo è quello di trasferire i peperoni alle industria di trasformazione per asciugalo , in cui verranno eliminati il peduncolo e parte dei semi, prima di essere triturati in mulini a pietra tradizionale, prima condotto manualmente, ora guidata da l'elettricità.

Durante la fresatura, si debe prestare particolare attenzione alla temperatura raggiunta dal prodotto per garantire l'ottenimento di una polvere rosso, fino ed uniforme, ottima qualità: Paprika de la Vera.

L'ultimo passo è la confezione, a seconda della loro destinazione, sarà effettuato in sacchetti o barattoli per consumo diretto, e in sacchi per l'industria.

 

6-  La produzione nella regione di La Vera, Caceres, Estremadura: La migliore paprika

La paprika è prodotto nella regione di La Vera, Caceres. In particolare, nei comuni di Cuacos de Yuste, Jaraiz de la Vera, Aldeanueva de la Vera, Jarandilla de la Vera, Losar de la Vera e Madrigal de la Vera. La sede del Consiglio di regolamentazione della Denominazione di Origine è in Jaraiz de la Vera. 

 La produzione nella regione di La Vera, Caceres, Estremadura: La migliore paprika

Denominazione di Origine della paprika de la Vera

La creazione nel 1989 del Consiglio di regolamentazione della "paprica" in Estremadura, è fatta per studiare la fattibilità di proteggere e continuare con la qualità offerta fino a pochi anni prima. Quando la Commissione nominata ritiene che il prodotto ha incontrato le caratteristiche necessarie per la designazione di qualità, quidi: rapporto favorevole e ha redatto il progetto, che approva il regolamento della Denominazione di Qualità nel gennaio 1991.

Nel 1998 si ottiene la DOP. Il regolamento definisce "paprika", come "il prodotto ottenuto dalla macinazione di frutta secca del genere Capsicum e del tipo cerasiforme o Longum, pienamente maturo, libero da attacchi di funghi e insetti, con il colore caratteristico della varietà, raccolti in materia secca superiore al 15% e disidratati con fumo, il sistema tradizionale di La Vera".

 

Museo di Paprika Jaraiz de la Vera

Nella città di Jaraiz de la Vera, appartenente alla regione di La Vera, un museo dedicato a questo condimento. Si chiama Museu di Paprika, situato in Plaza Mayor di Jaraiz de la Vera.

Si tratta di uno dei dieci musei che possiede l’Identità Estremadura.

Il Museo Paprika Jaraiz de la Vera (Cáceres, Spagna) ha l'obiettivo fondamentale di ampliare e promuovere la conoscenza di paprica della regione di La Vera. Visitando questo museo in provincia di produzione di Caceres si pùo conoscere come si è formata la Denominazione di Origine di La Vera paprica, il processo di coltivazione, raccolta ed essiccazione. Gli strumenti e metodi per la macinazione e per ottenere questo "oro rosso". 

 

7-      Acquistare paprika dolce o piccante de la Vera La Dalia su Internet

La Dalia offre molti prodotti, in Jamonarium.com vi offriamo una vasta gamma di questi prodotti deliziosi. A seconda delle preferenze e il punto che vuoi darli ai vostri pasti, è possibile scegliere tra i sapori dolci e piccanti. La paprica ha un sapore unico che senza dubbio vi piacerà.

Paprika de la Vera Dolce,La Dalia 70 gr.

 Paprika de la Vera Piccante, La Dalia 800 gr

Paprika de la Vera Dolce, La Dalia 800 gr

Paprika de la Vera Piccante, La Dalia 370 gr

Paprika de la Vera Dolce, La Dalia 175gr

Paprika de la Vera Dolce, La Dalia 370 gr

Paprika de la Vera Piccante, La Dalia 175 gr

8-      Propietà della paprika de la Vera La Dalia

Anche se non è nominato tra i punti salienti della dieta mediterranea, il peperoncino è un alimento base della dieta. Inoltre, è in grado di raddoppiare le prestazioni dei sistemi antiossidanti endogeni del corpo, la paprika de la Vera ha enzimi attivi responsabili di 'detossificare' il corpo.

 Il processo di essiccazione del peperoncino affumicato da La Vera La Dalia è sottoposto al legno di rovere, che gli conferisce un antiossidante che neutralizza i radicali liberi. Tutti i tipi di paprica aiutano a regolare il colesterolo e trigliceridi.

Diversi studi hanno dimostrato che due o tre cucchiai per settimana di paprika proteggono contro gli agenti ossidanti come l'inquinamento atmosferico può essere.

 Questa scoperta dimostra che l'oro rosso di Estremadura prodotto per i monaci Jerónimos nel Monastero di Yuste nel XVI secolo, offre alcuni benefici per la salute.

9-      La paprika in Spagna

 Già nel XVI secolo fu la paprica tra gli ingredienti dei nostri antenati cucine. Chili, questo è come Colombo chiamò l'esistenza di una nuova specie nell'anno 1493. Nel 1892, è stato descritto come un ingrediente fiocco nell'ambiente culinario, così come quello che potrebbe essere l'olio o sale.

Le due varianti più noti (e non senza ragione) in Spagna provengono dalla regione di La Vera. A Caceres, introdotta fin dal XVI secolo per i monaci Jeronimos del Monastero di Yuste, e paprika da Murcia, introdotta anche dai monaci Jeronimos Nora (piccolo paese di Murcia), entrambi a denominazione di origine.

La Paprika è una spezia facile da trovare in qualsiasi supermercato, negozio o su Internet, ed è spesso commercializzato in lattine di metallo con un tappo di chiusura adeguato per conservare il loro sapore e conservare l'umidità.

La paprica De la Vera La Dalia è confezionato in scatola con un disegno caratteristico per dare l'atmosfera tradizionale che manca nella nostra cucina.

 

10-  Origine della paprika nel mondo

Le prime coltivazione di paprika, a quel tempo meglio conosciuto come chili, sono state effettuate in varie parti del Sud America, considerati come il centro di origine di paprika.

In particolare, il Perù e il Messico sono stati i luoghi in cui sono state coltivate le prime peperoncini. Cristoforo Colombo è stato colui che li ha portato alla sua scoperta nel 1943, con la sua diffusione ad altri paesi in Europa, Asia e Africa nel corso del XVI secolo.Origine della paprika nel mondo

Tra la popolazione indígena, la paprika è stato un alimetno base e suoi usi culinari erano molto diversi, anche le classi superiori lo hanno usato.

La paprika ha raggiunto alti livelli di coltivazione in età napoleonica. Tuttavia, il loro sviluppo è stato trattenuto a causa della prima guerra mondiale e II.

La paprika ungherese

Con lo stesso nome in Ungheria questa spezia  si molto usata nei piatti di questo paese è fatta anche, essendo uno degli ingredienti più tipici. Il gulasch, il piatto nazionale, è un chiaro esempio. Vengono utilizzate varietà tipiche dei peperoni.

11-  Varietà di peperoni rosso

I peperoni rosso è classificato per dimensione e per il suo sapore, dolce o piccante. Variante Capsicum annuum è predominante in Europa, anche se non l'unica. Un altro dei più comuni sono ben noti i Jalapeños, coltivati per lo più in America.

Varietà di peperoni rosso

La loro classificazione è basata sul numero e colore dei fiori, forma e tipo di frutta, il tempo di crescita, di frutto grosso, più piccolo e molto stretto e allungato. Può anche essere classificati in base al sapore piccante o dolce:


- Dolci: crudo, intero o affettato in insalata o cotto, sia verde o viola, si mangia anche maturo.

Le varietà più note il peperoncino Valenciano, Morrón, Hocico o Bonete, Temprano de Valencia, Cuadrado de América, Del Pico, De Cristal, Amarillo e Verde di Mallorca, Najerano, Largo di Reus o Grande de Torroella, Cornicabra, tra altri.

- Piccanti: La pungenza è causata da un alcaloide chiamato capsaicina. Consumato crudo o marinato e come condimento in forma di paprika. Le varietà più popolari sono il peperoncino piccante, peperoncini Cornezuelo, quella di Cerecilla o India, Cayenne rosso, piccante giallo, rosso Largo, il Padron o Ñora.

 

12-  Tipi di peperoni in tutto il mondo

La Spagna non è sola a dedicarsi alla coltivazione di peperoni. In Italia, il tipo di peperoni 'lungo Lamuyo' viene coltivato in Sicilia e il sud di Roma e dal Mar Tirreno, l'area coltivata anche è, tra altre, del tipo 'italiano' e 'gialla California'.

Turchia, un altro grande produttore, ha due principali aree di produzione, sia in Anatolia e il Mar Mediterraneo. In Antalya varietà sono coltivate i tipi turchi, verde giallastro. In Izmir, Regione più vicina ad Istanbul cresce quello di tipo italiano.

La produzione di pepperoni in Nord America, si espande per tutto l'anno. Negli Stati Uniti i principali  che vengono coltivati sono Bell o California Wonder, Morrón di Conserva, Roumanian Colce, Anaheim, Ancho, Caloro, Jalapeño, Cayena, Sweet Cherry, Serrano e Tabasco. In Messico i principali tipi di peperoni o ‘chili’ sono Jalapeño,Serrano, Ancho, Mulato, Pasilla, Bravo, Piquín, Chiltepín, Varios (secco), Habanero, Manzano, Bell tra altri. Nei Paesi Bassi predomina i peperoni quadrati rossi.

13-   Ricette con paprika de la Vera La Dalia

Filetto in salsa rossa

Ingredienti:Filetto in salsa rossa

- 2 filetti di maiale.

- 2 cucchiai di olio di oliva.

- Mezzo cucchiaino di paprika.

- 1 spicchio d'aglio.

- 1 pizzico di pepe nero.

- 1 piccolo limone.

- 200 ml di panna.

- 1 cucchiaio di farina.

- 1 cucchiaio di burro.

Preparazione:

Tagliare i filetti a metà (opzionale fare una fessura attraverso di diventare ben), e mettere a calore elevato in una padella con qualche goccia di olio.

Schiacciare aglio, pepe, paprika, con succo di limone e due cucchiai di olio. Dipingere i filetti con questa salsa e togliere dal fuoco. In una piccola casseruola scaldate il burro aggiungere il cucchiaio di farina, versiamo la panna fino  a che sia un po 'addensato. Abbiamo messo i filetti in una teglia, parzialmente coperta con panna e finiamo la preparazione in forno.

Tagliatelle con salsa di Paprika

Ingredienti:

- 250 g di tagliatelleTagliatelle con salsa di Paprika
- 3 denti di aglio
- 1 cucchiaio di Paprika de La Vera dolce e piccante
- Sale

Preparazione:

Far bollire la pasta in modo tradizionale.

 In una padella capiente tritare l'aglio a fettine sottili e friggetele in olio d'oliva. Una volta rosolato, spolverare con paprika e presto aggiungere la pasta già cotta, cercando di evitare che si attacchi. Servire non molto calda.

 

 

 

 Salmagundi di frutti di mare della Galizia

 

Ingredienti:

- Mezzo chilo di polpo cotto.Salmagundi di frutti di mare della Galizia

- 300 g di gamberi crudi.

- 200 g di gamberi crudi.

- 1 coda di rospo.

- Paprika de la Vera dolce e piccante

- 2 spicchi d'aglio, olio di oliva e sale.

Preparazione:

Riscaldiamo (preferibilmente in pentola di terracotta), un cucchiaio di olio di oliva e quando sia caldo, aggiungere l'aglio, soffriggere i gamberi e gamberetti già sbucciate e dare un paio di giri fino a quando prendono colore.

Aggiungere il polpo e la coda di rospo precedentemente cotti in acqua salata e allontanarlo rapidamente dal fuoco. Condimentare tutto con sale, olio e Paprika de la Vera ed è pronto.

Uova Roquefort

Ingredienti: Uova Roquefort

6 uove

Un pezzo di formaggio Roquefort

Salmone affumicato

 Paprika de la Vera La Dalia

Panna liquida.

Preparazione: 

Far bollire le uova e la bucciare. Dividere a metà e rimuovere la parte gialla.

Inoltre, in una piccola casseruola, mescolare il pezzo di formaggio con un bicchiere di panna liquida, aggiungiamo striscie di salmone quando il formaggio è fuso e tritare l'uovo rimasto condito con paprica di La Vera "La Dalia". Riempire le uova e non servire molto freddo.

 

 

Riso alla bandiera

 

Ingredienti: Riso alla bandiera

400 g. di riso,

Paprika de La Vera "La Dalia"

Olio di oliva, aglio e sale

Coloranti alimentari "La Cocina de La Dalia"

2 lattine di calamari nel suo inchiostro.

Preparazione: 

Riscaldiamo in una padella un paio di cucchiai di olio con uno spicchio d'aglio tritato. Un paio di bicchieri di acqua (più del doppio di quello di riso) e un pizzico di sale. Quando sia bollendo, aggiungere il riso. Quando l'acqua è quasi evaporata, rimuovere più della metà del riso e versare il colorante al resto del riso. In una padella con olio due spicchi d'aglio e un sacco di paprica de La Vera "La Dalia", aggiungere il riso senza coloranti fino a quando prende colore. Serviamo formando la bandiera con i due tipi di riso e calamari.