Agromar, conserve di pesce dal mare Cantabricoagromar

 

 

  1.        Conserve di pesce Agromar, delicatessen dal mare Cantabrico
  2.        L’origine delle conserve Agromar
  3.        Esperienza, l'evoluzione e l'artigianato in scatola
  4.        Prodotti Agromar
  5.        Da dove vengono le conserve?
  6.        Agromar, espansione internazionale
  7.        Ricette

        

1. Conserve Agromar, delicatessen dal mare Cantabrico


Canned food Agromar, delicatessen from the Cantabrian seaNella città costiera di Gijon, AGROMAR, SA, è una PMI la cui attività principale è la produzione di conserve di pesce selezionato di alta gastronomia. ha anche un secondo marchio, Arbeyal, dedicata alla produzione di piatti cucinati e paté della cucina regionale asturiana tradizionali. L’esperienza di Agromar risale a più di 50 anni nel settore delle conserve. Con sapori che rappresentano oggi un importante riferimento nel mercato, sia a livello nazionale che internazionale.

 



2.  L’origine delle conserve Agromar

Origen de las conservas Agromar

Durante tutta la sua carriera, Agromar con oltre 50 anni di esperienza, continua ad offrire prodotti di alta qualità e in scatola precotti. E 'stato nel 1948, quando la traiettoria Agromar inizia, in particolare quando Armando Barrio Mata, nato a Gijon, ha cominciato a fare l'imballaggio di uova riccio di mare, in quel momento il prodotto è stato molto abbondante nelle muratori e spiagge di Asturias.

Il potenziale commerciale del prodotto erano fuori l'idea di Armando Barrio, inizialmente destinato al consumo a casa e come regali. Tuttavia, il successo del prodotto ha raggiunto il mercato e iniziò la sua carriera e sviluppo del business.

In precedenza, nel 1920, il padre di Armando aveva anche contatti con le conserve, e che da quel momento c'erano molti piccoli conservifici lungo la costa della Cantabria. Armando stesso ha fabbricato e commercializzato il pesce salato, forse le conserve più artigianale.

Nel 1968, Armando fa la registrazione del marchio e 21 anni dopo sorge la nascita di quello che oggi conosciamo come AGROMAR, una giovane, società innovativa.

 

 

    3. Esperienza, l'evoluzione e l'artigianato in scatola

 

Experiencia, evolución y artesanía enlatada

Grazie ai prodotti che la costa cantabrica offre, Agromar gode la materia prima più bella e megliore per la fabbricazione dei propri prodotti.

La fabbrica, che si trova lungo la costa, è impegnata nella tradizione e rispetto per la natura. Il successo della cucina tipica delle Asturie contribuisce alla rapida crescita della società, cementato e consolidato una forte presenza a livello regionale e spiega in gran parte quello che AGROMAR rappresenta oggi. Agreomar ha trasferito al mercato piatti famosi e rinomati della cucina regionale. Per la prima volta, asturiano e non asturiani hanno la possibilità di godere di piatti pre cotti saporiti pieni di tradizione; ricette di tutta la vita che ricordano i vecchi tempi. L’elaborazione completamente a mano ci permette di godere di un soffio di mare così selvaggio, vergine e brusco come è la costa della Cantabria.

 

 

    4. Prodotti Agromar

Caviale (uova) di riccio di mare Agromar

 Caviale (uova) di riccio di mare Agromar

















Tonno bianco al sidro Agromar

 Tonno bianco al sidro Agromar

















Patè di merluzzo con peperoni del "piquillo" Agromar

Patè di merluzzo con peperoni del "piquillo" Agromar

   

















Patè di astice Agromar

Patè di astice Agromar

















Patè di grancevola

Patè di grancevola





Peperoni ripieni di grancevola Agromar

Peperoni ripieni di grancevola Agromar

 

Polpo in olio di oliva Agromar

octopus in olive oil

 5. Da dove vengono le conserve?


De dónde vienen las conservas

Questo fatto molto curioso di cuocere il cibo e confezionarlo sottovuoto è stata idea di un francese, sotto Napoleone, che ha promesso un premio a chiunque voglia contribuire a preservare il cibo. Questo giovane chef francese Nicolas Appert, ha iniziato a sperimentare e osservare che gli alimenti cotti oltre 80 gradi senza essere esposti all'aria, è durato più a lungo senza rovinarsi.

La latta di banda stagnata è stato inventato da un inglese di nome Peter Durand.

In Spagna abbiamo conosciuto le conserve grazie a una nave francese, che affondò nella Costa da Morte. L'anno successivo ci fosse un conservificio in Galizia.

Le conserve di pesce sono un classico della nostra cucina. Ogni anno, uno spagnolo consuma più di 4 kg, particolarmente le cozze marinate e in salsa di pettine.

 

 

 

6. Agromar, espansione internazionale

Agromar, expansión internacional

Con tempi che cambiano è venuto nuove idee e nuovi bisogni che hanno guidato una crescita di Agromar costante negli ultimi anni, sia le vendite e gamma di prodotti e la capacità di produzione, di fronte a nuove sfide e affrontando i mercati internazionali altamente competitivi. 

Il successo dei prodotti Agromar e il loro chiaro posizionamento nel segmento "gourmet", hanno fatto che le loro conserve siano presenti oggi nei migliori ristoranti e negozi Delicatessen in Spagna, Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Messico, Stati Uniti e Hong Kong, la migliore ricompensa per il lavoro di molti anni, e un incoraggiamento a continuare a lavorare con dedizione e cura.

7. Ricette 

 

 

  •  Involtini di Paté di Aragosta

    Ingredienti

    1/2 kg de filetti, sotilemente tagliati.
    1 lattina di patè di aragosta.
    3 formaggi da spalmare.
    1 cipolla.
    2 agli.

    1  cucchiaio di farina.
    1 bicchiere di Pedro Ximenez bianco secco.
    Pepe.

    Mescolare il pate e formaggio in una ciotola. Stendere i filetti e diffondere la miscela di pate e formaggio. Arrotolare e mettere da parte. In un tegame, soffriggere su calore basso la cipolla, l'aglio e alloro con olio d'oliva, e quando è ben affogato aggiungere la farina, spostare, aggiungere il vino e i filetti, coprire e cuocere 30 minuti. Aggiungere il pizzico di pepe e mescolate. In modo che i rulli non si rompono, metterli insieme con uno stuzzicadenti prima di metterli in padella. Cuocere fino a quando sono teneri.

 

 

 

  •     Polpo gallego

Pulpo a la gallega

Ingredienti:

Octopus in olive oil Agromar

Medium potatoes

Extra virgin olive oil

Sweet paprika

Hot paprika

Sea salt

In una casseruola mettere il polpo con olio, meglio se la casseruola è alta e stretta. Sempre nella stessa pentola mettere l’aglio.

Mettere sul fuoco molto basso circa 70-90 ° C. Aggiungere le patate non pelati nella stessa pentola e lasciar cuocere finché le patate siano pronte. Il passo successivo è quello di drenare i polpo e le patate. Mettere le patate sul fondo di base e il polpo sopra.

 

Condire con paprika piccante e dolce con una spruzzata di olio extra vergine di oliva e qualche fiocco di sale.

 

  • Uova strapazzate con caviale di riccio di mare

 

Ingredienti:

 

120 g caviale di riccio di mare

2 scalogni, tritati

2 gamberoni

Olio di oliva

Una noce di burro

Sale

Prezzemolo

Le uova

In primo luogo, Sbucciate i gamberi, tritare la carne (non troppo) e reservare le teste.

In una casseruola con due cucchiai di olio d'oliva aggiungere le teste quando l'olio sia fumato. A fuoco lento, mescolare. Rimuovere e mettere da parte. Nello stesso olio, aggiungere le scalogni e una noce di burro, coprire con albal e lasciare a fuoco basso fino a quando sia candito.

 

Aggiungere la carne tritata dei gamberoni e mezzo bicchiere di vino bianco e lasciare a fuoco basso. Poi aggiungere le uova, sale grasso e prezzemolo a piacere, lasciare cuocere.